GALLERIA IMMAGINI


  
ENRICO BRIGNANO - bilgietteria
  


torna alla stagione 2010 2011
Inizio Prevendita 01/09/2010
ACQUISTA ON LINE
  

ENRICO BRIGNANO

15 SETTEMBRE 2010
PALADOZZA

Artifex presenta ENRICO BRIGNANO in SONO ROMANO MA NON E’ COLPA MIA Tour estate 2010 Scritto e diretto da ENRICO BRIGNANO con Mario Scaletta musiche di Armando Trovajoli Eseguite dall’Orchestra dal vivo diretta dal M° Capranica

Reduce dallo strepitoso successo teatrale e televisivo invernale, Enrico Brignano sarà al Paladozza con il nuovo tour estivo dello spettacolo “Sono romano ma non è colpa mia”. Già nel titolo si intravede un timido tentativo di difesa di Brignano. La lista delle accuse è lunga: ‘Discendenza colposa da Romolo e Remo’, ‘Nascita abusiva in città eterna (Roma)’, ‘Vilipendio alla lingua italiana’, ‘Favoreggiamento del dialetto romanesco’ e ‘Interesse privato in atti teatrali’. Enrico Brignano si difenderà con la forza comica dei suoi argomenti, con l’ironia che lo contraddistingue e, da esilarante equilibrista, camminerà sul filo della memoria storica. Farà un doppio salto mortale all’indietro nel tempo, per capire la provenienza dei difetti e dei vizi dei suoi concittadini e, con occhio critico e senza pietà, abbatterà piedistalli importanti su cui troneggiano i personaggi più famosi dell’ antica Roma. Brignano non risparmia nessuno, nemmeno se stesso, racconta la sua adolescenza, le feste in garage, il primo amore; alla sua prima fiamma, Diana, dedica una delicata e struggente canzone d’amore. E di nuovo indietro nel tempo, mettendo a nudo l’indolenza dei suoi concittadini, la paciosa noncuranza del romano doc, sottolinea la differenza del suo con gli altri popoli meno paciosi e più propensi alla rivolta verso il potere, facendo una esilarante carrellata fra i più famosi rivoluzionari della storia: Robespierre, Che Guevara, Lenin e Mao Zedong. Con l’aiuto e la maestria delle musiche e dell’orchestra diretta dal maestro Federico Capranica, Brignano vi accompagnerà attraverso i monumenti e i ruderi dei suoi pensieri. Se il destino di Brignano è quello d’essere Romano fino al midollo, il destino del suo pubblico è quello di divertirsi.


info: